Cina - caratteri cinesi

Lingua cinese mandarino

Indice

Sulla lingua cinese c’è sempre un po’ di confusione, soprattutto per chi decide di avvicinarsi per la prima volta e magari di studiarla.

Che lingua si parla in Cina?

Cinese,mandarino,cantonese, quali sono le differenze?

Dialetti della Cina

caratteri cinesi

La Cina ha un infinità di dialetti e di lingue parlate dalle sue varie minoranze etniche che si discostano anche completamente dalla lingua che possiamo identificare come Cinese.

Del resto è un paese enorme con una storia millenaria e popolata da etnie che hanno avuto uno sviluppo comune ma in un certo senso autonomo attraverso i secoli.

I dialetti della Cina sono probabilmente numerosi tanto quanto sono le sue provincie e forse anche di più e differiscono tra di loro sia per sonorità, sia talvolta per grammatica.

Alcuni suoni si incontrano frequentemente in dialetti parlati in zone della Cina distanti tra di loro, mentre alcuni appaiono quasi opposti nonostante una certa vicinanza.

Ad esempio i suoni “zh” o “ch” diventano spesso “z” o “c” in alcuni dialetti come quello di Chongqing o del Sichuan in generale, ma anche in quelli di città lontane come nel dialetto di Shanghai per fare un esempio.

Questa moltitudine di dialetti a volte potrebbe rendere difficoltosa la comunicazione a cittadini provenienti da diverse aree geografiche della Cina. Ma se nel parlato potrebbero essere in difficoltà, c’è un aspetto comune a tutti che semplifica le cose ed è la scrittura.

La lingua Cinese e anzi le diverse lingue che vengono parlate in Cina vengono scritte attraverso i caratteri, uguali per tutti e non attraverso le lettere dell’alfabeto come avviene nella nostra lingua o in altre lingue occidentali.

Per quanto un dialetto possa distaccarsi da un altro e per quanto una parola possa essere pronunciata diversamente infatti ci sarà sempre uno stesso modo di scriverla attraverso il relativo carattere.

Per fare un esempio la parola “Ciao”, rappresentata dai caratteri “你好”, viene pronunciata in maniera piuttosto diversa nonostante la scrittura rimanga la stessa:

  • Lingua Cinese ufficiale 你好 – nǐ hǎo
  • Dialetto Cantonese 你好 – néih hóu

Questo è anche uno dei motivi per cui i programmi televisivi cinesi sono quasi sempre sottotitolati, permettendo a chiunque di comprendere ciò che viene detto attraverso i caratteri, nonostante il dialetto parlato possa essere differente.

Anche se i dialetti della Cina sono numerosi, generalmente vengono raggruppati in gruppi dialettali.

Va però chiarito che spesso le sfumature di questi dialetti cambiano da villaggio a villaggio e che quindi una classificazione per gruppi potrebbe risultare riduttiva.

Vediamo alcuni dei più importanti:

  • Shangainese: Il dialetto originario di Shanghai e ancora ampiamente utilizzato
  • Sichuanese: Parlato nella provincia del Sichuan il cui capoluogo è Chengdu e anche nell’area di Chongqing, anche se in realtà dovremmo parlare di Chongqinese.
  • Hakka: Parlato nella provincia del Fujian e in alcune zone di Taiwan, viene parlato anche al di fuori della Cina come per esempio in Indonesia, Malesia e Singapore.
  • Gan: Parlato nella provincia del Jiangxi
  • Cantonese: Ampiamente parlato in Cina, è la lingua utilizzata in Guǎngdōng, HongKong e Macao

Dialetto Cantonese

Il Cantonese è il dialetto che viene parlato in alcune zone del sud della Cina come nella provincia del Guǎngdōng , a HongKong e Macao e prende il nome dalla città di Canton – Guǎngzhōu in Cinese.

In realtà il Cantonese viene parlato in numerose altri parti del mondo ed è la seconda lingua Cinese a essere parlata al di fuori dalla Cina, per via delle migrazioni provenienti soprattutto da HongKong.

Il Cantonese condivide con gli altri dialetti una certa struttura come ad esempio l’esistenza dei toni, che però sono ben più numerosi rispetto agli altri dialetti della Cina, rendendo questa lingua un po’ più complessa nell’ascolto e nella pronuncia.

La grammatica invece potrebbe risultare anche più semplice per la flessibilità maggiore nell’ordine delle parole.

Cinese Mandarino

Caratteri cinesi calligrafia

Per Cinese Mandarino si intende oggi la lingua Cinese ufficiale in vigore nella Repubblica Popolare Cinese, quindi il cinese propriamente detto, quando ci riferiamo alla lingua che viene parlata in Cina e equiparabile al nostro Italiano.

Il Cinese Mandarino è quindi la lingua che viene parlata alla televisione per farla semplice.

Anche se a voler essere precisi il Cinese Mandarino era a sua volta un dialetto nato nel Nord-Est della Cina e evoluto col passare del tempo fino a essere scelto per diventare la lingua ufficiale.

Anche se spesso viene equiparata al dialetto di Pechino, in realtà non lo è e le differenze nelle due pronunce sono evidenti.

Il Cinese Mandarino è quindi al giorno d’oggi il nome con cui ci si riferisce alla lingua ufficiale, parlata in televisione e insegnata nelle scuole e che prende in cinese il nome di Pǔtōnghuà 普通话 – ovvero lingua standard.

C’è da dire che sebbene sia la lingua ufficiale, non tutti in Cina sanno parlarla. Le generazioni più anziane soprattutto, abituate a parlare soltanto dialetto, spesso non riescono a utilizzarla correttamente.

Possiamo dire quindi che la lingua che si parla in Cina è il Mandarino, volendo intendere la lingua ufficiale e comunemente conosciuta da tutti i cinesi.

Forse ti puo interessare anche
lascia un commento

La tua opinione è importante per noi.
Dicci cosa ne pensi dell’articolo e se hai domande non esitare a scriverle.

Privacy Policy